Panoramica

Apicoltrici e apicoltori si sono uniti in associazioni in quasi tutto il mondo. Da una parte per motivi di sostegno e scambio, dall’altra parte per rappresentare meglio i loro interessi a livello politico, economico e giuridico. Una gran parte dei lavori nelle associazioni vengono svolti in volontariato.

In Svizzera esistono diverse organizzazioni al servizio del apicoltura : apisuisse è l’organizzazione mantello delle associazioni degli apicoltori.

Compiti di apisuisse   sono il contatto con la politica federale e le organizzazioni apistiche internazionali e il coordinamento dei lavori delle tre associazioni apistiche svizzere, la VDRB   (Verein deutschschweizerischer und rätoromanischer Bienenfreunde), la SAR   (Société Romande d’Apiculture) e la STA   (Società Ticinese di Apicoltura). Queste associazioni contano come membri ca. 18'000 apicoltrici e apicoltori e coprano così più del 95% del apicoltura svizzera. Ogni associazione nazionale consiste dalle associazioni cantonali e quelle a sua volta dalle loro sezioni. Una lista delle associazioni cantonali e le loro sezioni della VDRB incluso un modulo di contatto si trovano qui  .

L’ apiservice   è una filiazione del apisuisse   e forma il centro di consulenza e competenza per l’apicoltura in Svizzera. Ulteriori informazioni su apiservice si trovano qui  .

Oltre alle organizzazioni menzionati esistono tante associazioni   che si ocupano di un argumento specifico del apicoltura come per esempio l’allevamento o l’apicoltura transumante.

 

Uffici e enti di ricerca

Oltre alle associazioni esistono altre organizzazioni pubbliche che si occupano delle api e l’apicoltura. Nel ambito della ricerca sono il Centro di ricerche apicole (CRA)   a Liebefeld e l’Institut für Bienengesundheit (IBH)   dell’ Università di Berna.

Nel ambito politico le attività di diversi uffici federali riguardano anche l’apicoltura: